La Nostra Prossima Attività... 




30/8/2012: Attività per Giovanissimi - MODIFICATO - StambTrek (4 giorni)


4 giorni di trekking itinerante sui sentieri occitani. Un percorso avventuroso, che è possibile iniziare o interrompere in qualsiasi punto. Lungo il sentiero balcone che percorre la val Maira, ci sposteremo da un posto tappa all'altro, con l'aiuto di uno sherpabus che trasporterà parte dei nostri bagagli....ed eventualmente anche chi vuole "saltare" una tappa!
D.d.g.: Giulia Beltrametti e Omri Shlomi

Ultimo Aggiornamento:
cari amici, per diversi motivi è stato modificato il programma del trekking lungo i Sentieri Occitani: 4 giorni, 3 pernottamenti, dal 30 agosto al 2 settembre. Chi si è già iscritto, è pregato di confermare entro lunedì 23. Chi non aveva dato l'adesione, è ancora in tempo! (sempre entro lunedì). Giulia Beltrametti : tel 347.5230906 mail giulia.beltrametti@alice.it QUATTRO GIORNI IN VAL MAIRA SUI PERCORSI OCCITANI PRIMO GIORNO (GIOVEDI’ 30 AGOSTO) Partenza: Elva - 1637m. Arrivo: San Michele di Prazzo - 1333 m. Ritrovo a Stroppo alle 10, dove si cerca di lasciare almeno una macchina e i bagagli allo sherpa bus (7 euro a bagaglio per ogni tratta). Salita a Elva, borgata Serre, dove si lasciano le altre macchine. Da qui, a piedi, si prende la strada asfaltata e si torna un po’ indietro sulla strada che porta verso valle. Si passa poi per una strada secondaria verso le borgate Villar, Clari e Dao. Si sale per una strada a curve e si fa quota fino ad arrivare a Chiosso Superiore. Si va verso Vallone di Gias Vecchio e si passa sull’altro versante della valle attraversando un ruscello. Si sale di ulteriori 300 metri fino al Colle San Michele. Si scende nella valle di San Michele raggiungendo borgata Villa (circa 4 ore). A San Michele di Prazzo ceniamo e pernottiamo dalla simpatica Roberta (47 euro adulti, 33 bambini). Chissà come sono cresciuti i suoi asinelli…! Chi vuole evitare il primo, faticoso giorno, può raggiungere il gruppo direttamente a San Michele di Prazzo. SECONDO GIORNO (VENERDI’ 31 AGOSTO) Partenza: San Michele Prazzo - 1353 m. Arrivo: Ussolo - 1337 m. Da borgata Villa si sale a Castiglione e si cambia nuovamente versante della valle laterale. Salendo attraverso il bosco si arriva al punto più alto dell’escursione, al passo 1942. Si scende per borgata Vallone passando per Draio. Si arriva sulla strada e a poca distanza si raggiunge Ussolo (circa 4 ore). Qui è stato girato il bellissimo film “Il vento fa il suo giro”. Se non l’avete viso, o se volete rivederlo, si può organizzare una proiezione (così riposiamo un po’ le gambe!). Dormiamo al posto tappa La Carlina (40 euro adulti e bambini). TERZO GIORNO (SABATO 1 SETTEMBRE) Partenza: Ussolo - 1337 m. Arrivo: Chiappera - 1640m. La tappa più lunga (ma chi vuole si può fermare ad Acceglio o Ponte Maira e proseguire con i mezzi pubblici o lo sherpabus). Da Ussolo si va a Vallone e da lì si sale fino a Grangette. Si raggiunge il Colletto chiamato anche Colle Saraceno. Si percorrono prati alpini fino ad arrivare a Serri Soprana. A quota 1804 ci si imbatte in una strada alpina che porta a destra a Vallone Traversiera (chiamata anche Valle Mollasco) e a Cabota verso Lausetto. Dal paese di Lausetto parte una mulattiera in buono stato passante per Villar verso Acceglio. Si rimane sulla strada del Maira nella parte superiore di Lausetto che porta a San Maurizio. Attraverso i campi si arriva al punto panoramico Crocetta. Ad un quarto d’ora di percorso più in basso si raggiunge Chiappera e da qui si prosegue sulla strada lungo il torrente fino al campo Base. Chi ha ancora energia può fare un’escursione alle cascate di Stroppia. Ceniamo e pernottiamo (39 adulti e 20 bambini). QUARTO GIORNO (DOMENICA 2 SETTEMBRE) Partenza: Chiappera - 1640m. Arrivo: Chialvetta - 1494 m. Dal Campo Base si raggiunge Chiappera, proseguendo poi verso il cimitero. Al primo tornante in discesa si lascia la strada e si imbocca un sentiero tra i frassini che costeggia il versante meridionale del lago di Saretto in un bosco di larici. Si raggiungono le sorgenti del Maira e poi si sale verso il Colle Ciarbonet, di cui si trova la deviazione al primo tornante in salita nel bosco dopo il ponticello del campeggio. La salita è un po’ lunga ma ombreggiata, ripagata comunque dal panorama che dal colle si può ammirare sulle vette dell’alta Valle Maira. Per la strada militare si scende sul versante del Vallone di Unerzio e si arriva a Viviere, più sotto si incontra Pratorotondo e dopo dieci minuti si arriva a Chialvetta (circa 5 ore). Mentre noi facciamo merenda qualche volenteroso scenderà sulla provinciale e con mezzi pubblici o autostop andrà a Stroppo a recuperare le macchine.



Per Informazioni:
Tel. 019-854489
Email Alp. Giovanile: alpgiovanile@caisavona.it
Email Gruppo Bambi e Stambecchi: gruppobambi@caisavona.it

 


 

Design downloaded from free website templates.