Recensioni




>TORNA INDIETRO<


Anello dei Becchi Rossi

Autore: 
Bobo

15/09/2007

Valle Stura

Anello Pontebernardo - Murenz - colle dei Becchi Rossi - rio Forneris - Ferrere - Villaggio Primavera - Pontebernardo

Quota di partenza: 1300 m (Pontebernardo)
Quota Max: 2244 m (Colle dei Becchi Rossi)
Dislivello: 1050 m
Ciclabilit� salita: 99%
Ciclabilit� discesa :99,9%
Difficolt�: MC++/BC+ (salita/discesa)
Sviluppo: Km 22 circa

Questo itinerario a dispetto del chilometraggio assolutamente non proibitivo (solo 22 km!!!) e un giro che offre grosse soddisfazioni sia dal punto di vista tecnico-ciclistico che da quello puramente estetico-paesaggistico.

Si parte da Pontebernardo (1300 m) e appena usciti dal paese (statale del colle della Maddalena) si prende subito l'asfaltata per il rif. Tallarico. Si prosegue per circa 2 km fino a un bivio (dx) con indicazione Murenz (1580 m) che prendiamo e su una bella sterrata carrozzabile giugiamo velocemente alla tipica borgata. Attraversiamo il gruppo di case e dopo circa duecento metri seguiamo i segnavia (sx abbastanza ripido) per il colle dei Becchi Rossi (Colle del Puriac).



 

La mulattiera ha essenzialmente due caratteristiche: un fondo perfetto e una pendenza costante molto ripida (non molla mai!!!) che comunque non pregiudica la ciclabilita malgrado la fatica nelle gambe si faccia ben presto sentire.

Ilaria e Panna ci abbandonano a meta della salita, peccato perche il Panna era in grande forma con la bici nuova fiammante sara per la prossima!!!
Rimaniamo io e Rino e come su un ascensore guadagnamo quota passando per bunker e baraccamenti militari, di fronte a noi le Barricate e la zona dell'Oserot con alcuni dei miei sentierini preferiti (vedi precedenti recensioni) . Probabilmente a dispetto della pendenza anche questa mulattiera fa parte delle numerose opere militari della zona.).




In prossimita del colle la mulattiera, diventata sentiero, ci costringe a spingere per non piu di dieci minuti la bici. Sul colle (2244 m), vero e proprio balcone sulla valle Stura, si progettano i nuovi giri zona del colle del Vallonetto e un bel taglio sopra le Barricate sara la meta della nostra prossima avventura.).




Breve pausa pranzo e poi via si scende su un sentiero spettacolare, tutto tornantini, dal fondo praticamente perfetto, dove pero la pendenza richiede una perfetta padronanza del mezzo. Con un bel traverso finale arriviamo sul fondo del vallone (1870 m) e attraversiamo il Rio Forneris nei pressi dei prati San Lorenzo (tralasciamo le tracce di sentiero per il colle di Stau). Risaliamo il sentiero fino al bivio che a sx porta al colle del Ferro noi invece seguiamo a destra le indicazioni per Ferrere. ).




Una breve salitina su un bel sentiero poi una discesa veloce su single trak e siamo al ponticello sotto Ferrere (1860 m).
Arriviamo a Ferrere, sicuramente una delle piu belle borgate di tutta la valle, e facciamo sosta al rifugio Becchi Rossi. Ci piacerebbe continuare il giro facendo anche il colle del Puriac, che gia conosciamo, ma abbiamo soltanto la mattinata a disposizione; quindi per evitare l'asfalto che da Ferrere conduce a Bersezio, su suggerimento del gestore del rifugio, ci avventuriamo lungo un sentiero che scende proprio sotto il paese. Attraversiamo un ponticello, il sentiero nel primo tratto e bellissimo (c'e addirittura una staccionata!!!) poi man mano che si scende si perde un po e si trasforma in un'infinita di tracce create dai pascoli; la ciclabilita non risulta comunque pregiudicata e seguendo la sponda sx del torrente di fondo valle arriviamo a una carrozzabile larga sterrata che in breve ci conduce al Villaggio Primavera sotto Bersezio. Da qui con circa 1 km su statale, ed evitando le gallerie con la vecchia strada, in breve arriviamo al punto di partenza e anche questa volta la valle Stura ci ha regalato un altro bel giro appagante sotto tutti i punti di vista.

Presenze: Bobo - Rino ( primo tratto Panna - Ilaria)

Pubblicata il 18 Dec 2011 da thenax


I vostri commenti


Inserisci il tuo commento


Nome Utente:
Smile: smile wink wassat tongue laughing sad angry crying 


| Dimenticami
Powered by CuteNews

 

Design downloaded from free website templates.